I più letti

Leonardo da Vinci ADHD

Leonardo da Vinci iperattivo, tesi di un cervello italiano a Londra

Marco Catani, in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica 'Brain', suggerisce che potrebbe essere questa la spiegazione dell'incapacità di Leonardo di portare a termine gli ambiziosi e visionari progetti che inventava. L'esperto espone le prove a supporto della sua ipotesi, attingendo a resoconti storici delle pratiche e del comportamento di lavoro del genio

PP-GEP-ITA-2523

Liquirizia pressione alta

In ospedale con pressione alle stelle, crisi da tè alla liquirizia

Quantità eccessive di alcuni prodotti a base di erbe possono avere effetti collaterali dannosi. Nel dettaglio, i prodotti con estratto di radice di liquirizia possono aumentare la pressione sanguigna, causare ritenzione idrica e diminuire i livelli di potassio se consumati in eccesso.

PP-GEP-ITA-2526

Mal di schiena stress

Mal di schiena per 80% degli italiani, aumenta quello da stress

Il mal di schiena non è una diagnosi, è un sintomo: il dolore può essere causato da problemi diversi, come ad esempio aneurisma dell'aorta, alcuni tumori o problemi addominali, e persino patologie ginecologiche. C'è poi il mal di schiena da stress, un problema in aumento in questi anni, specie nella popolazione giovane, collegato a problemi lavorativi o familiari: le tensioni psicosomatiche proiettano un dolore nella parte posteriore della colonna, a livello cervicale o più spesso lombare".

PP-GEP-ITA-2529

Valutazione della displasia nei pazienti con IBD: tre tecniche a confronto

Nell'ambito dei trials clinici randomizzati, cromoendoscopia ed endoscopia a luce bianca standard o ad alta definizione sarebbero equivalenti, mentre la prima tecnica potrebbe essere più efficace al di fuori delle sperimentazioni.

 

 

PP-GIP-ITA-0930

IBD e depressione: approvato trial clinico per studiare terapia cognitiva basata sulla mindfulness

Testare la mindfulness-based cognitive therapy (MBCT) nel trattamento delle malattie infiammatorie intestinali (IBD – inflammatory bowel disease) e della depressione a queste associata. È questo lo scopo di una sperimentazione clinica recentemente approvata, che conta di arruolare pazienti adolescenti e giovani adulti, tendenzialmente più interessati da depressione correlata a malattia infiammatoria intestinale.

PP-GIP-ITA-0931

Malattia di Crohn: qualità di vita migliora con la dieta mediterranea

I pazienti che si attengono a questo regime alimentare avrebbero una maggiore probabilità di essere in una fase remissiva della malattia. L'aderenza alla dieta mediterranea sarebbe associata a un miglioramento della qualità di vita nei pazienti affetti da malattia di Crohn. È quanto avrebbe evidenziato uno studio coordinato da Efstathia Papada, della Harokopio University di Atene, in Grecia. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sull'European Journal of Nutrition.

PP-GIP-ITA-0932

Dolore

Cannabis dolore

Cannabis: reumatologi, contro dolore non efficace in tutti i pazienti

Cannabis terapeutica per combattere il dolore nei pazienti con malattie muscolo-scheletriche, come l'artrite? "Le prove della sua efficacia sono deboli. La letteratura scientifica ha dimostrato, per esempio, che nella fibromialgia, nel dolore alla schiena, nel dolore neuropatico, non ci sono grandi differenze rispetto al placebo.

PP-GEP-ITA-2580

Mal di schiena stress

Mal di schiena per 80% degli italiani, aumenta quello da stress

Il mal di schiena non è una diagnosi, è un sintomo: il dolore può essere causato da problemi diversi, come ad esempio aneurisma dell'aorta, alcuni tumori o problemi addominali, e persino patologie ginecologiche. C'è poi il mal di schiena da stress, un problema in aumento in questi anni, specie nella popolazione giovane, collegato a problemi lavorativi o familiari: le tensioni psicosomatiche proiettano un dolore nella parte posteriore della colonna, a livello cervicale o più spesso lombare".

PP-GEP-ITA-2529

Medicina Generale

Fuga medici

Sanità: Eurispes, medici in fuga, 52% espatriati è italiano - Diecimila camici bianchi all'estero in 10 anni

Medici in fuga dall'Italia. Ben 10.104 camici sono 'espatriati' nel periodo 2005-2015. Uno su 3 ha scelto la Gran Bretagna (33%), che da oltre un decennio si conferma al primo posto tra le preferenze dei neodottori in medicina che, ottenuta la qualifica in Italia, decidono o sono costretti a esercitarla, in via permanente o temporanea, all'estero.

PP-GEP-ITA-2581

Difesa medici

Violenza su medici e infermiere, corsi per imparare a evitarla

Un corso per medici e infermieri per imparare a prevenire e a 'disinnescare' il rischio di aggressioni e violenze ai danni degli operatori sanitari. E' l'obiettivo dell'iniziativa della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi), che assieme alla Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei medici offre gratis agli iscritti corsi Fad (formazione a distanza) specifici che si basano su interventi di comunicazione verbale e non, con l'obiettivo di diminuire tensione e aggressività nella relazione interpersonale.

PP-GEP-ITA-2582

Ansia e stress medici

Burnout medici costa 4,6 mld di dollari l'anno

Stress, stanchezza, ansia e depressione possono nascondersi sotto il camice bianco. È la sindrome del burnout, un esaurimento fisico e psicologico che può mettere a rischio la salute del professionista e non solo. Secondo uno studio pubblicato sugli 'Annals of Internal  Medicine', il 'burnout' dei medici arriva a costa al sistema sanitario americano circa 4,6 miliardi di dollari l'anno.

PP-GEP-ITA-2525

Medicina generale

Investire di più nelle cure primarie come indica l'Ocse

Più medici di medicina generale e meglio pagati ma anche team di cure primarie. Sono le indicazioni dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) al G7 dei ministri della salute. Sfide che la Federazione italiana dei medici di medicina generale, spiega il segretario nazionale, Silvestro Scotti, ha promosso in questi anni presso le istituzioni "per il rilancio del Ssn attraverso la valorizzazione del ruolo della medicina generale".

PP-GEP-ITA-2524

Psichiatria

Aggressività maschile

Cuori solitari online, un "no" accende l'aggressività maschile. Studio italiano su una finta piattaforma di dating

Il rifiuto, anche se virtuale, brucia e parecchio. E se a riceverlo è un uomo, accende un'aggressività cieca rivolta in generale a tutto il genere femminile, rischiando di alimentare il fenomeno della violenza sulle donne che riempie ormai le pagine di cronaca.

PP-GEP-ITA-2583

Leonardo da Vinci ADHD

Leonardo da Vinci iperattivo, tesi di un cervello italiano a Londra

Marco Catani, in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica 'Brain', suggerisce che potrebbe essere questa la spiegazione dell'incapacità di Leonardo di portare a termine gli ambiziosi e visionari progetti che inventava. L'esperto espone le prove a supporto della sua ipotesi, attingendo a resoconti storici delle pratiche e del comportamento di lavoro del genio

PP-GEP-ITA-2523

Curiosità dal mondo medico

Dottor Google

Salute: 4 mld di ricerche online per italiani, sintomi e cure sul "Dottor Google"

Il settore della sanità è tra i più importanti temi di ricerca online in Italia: gli italiani ogni anno raggiungono i 4 miliardi di ricerche, con un tasso di crescita medio del 14%, e fanno dell'healthcare una delle tematiche più digitate online.

PP-GEP-ITA-2584

San Luigi scorbuto

Ricerca: San Luigi dei francesi non morì di peste ma per scorbuto

Non fu la peste ad uccidere Luigi IX di Francia, al ritorno dall'VIII crociata nel 1270, come fino ad oggi hanno raccontato gli storici. Secondo una diagnosi a secoli distanza, la morte del sovrano deve essere attribuita alle conseguenze allo scorbuto, malattia innescata dalla mancanza di vitamina C, caratterizzata da sanguinamenti.

PP-GEP-ITA-2585

Liquirizia pressione alta

In ospedale con pressione alle stelle, crisi da tè alla liquirizia

Quantità eccessive di alcuni prodotti a base di erbe possono avere effetti collaterali dannosi. Nel dettaglio, i prodotti con estratto di radice di liquirizia possono aumentare la pressione sanguigna, causare ritenzione idrica e diminuire i livelli di potassio se consumati in eccesso.

PP-GEP-ITA-2526

Gastroenterologia

Valutazione della displasia nei pazienti con IBD: tre tecniche a confronto

Nell'ambito dei trials clinici randomizzati, cromoendoscopia ed endoscopia a luce bianca standard o ad alta definizione sarebbero equivalenti, mentre la prima tecnica potrebbe essere più efficace al di fuori delle sperimentazioni.

 

 

PP-GIP-ITA-0930

Malattia di Crohn: qualità di vita migliora con la dieta mediterranea

I pazienti che si attengono a questo regime alimentare avrebbero una maggiore probabilità di essere in una fase remissiva della malattia. L'aderenza alla dieta mediterranea sarebbe associata a un miglioramento della qualità di vita nei pazienti affetti da malattia di Crohn. È quanto avrebbe evidenziato uno studio coordinato da Efstathia Papada, della Harokopio University di Atene, in Grecia. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sull'European Journal of Nutrition.

PP-GIP-ITA-0932

IBD e depressione: approvato trial clinico per studiare terapia cognitiva basata sulla mindfulness

Testare la mindfulness-based cognitive therapy (MBCT) nel trattamento delle malattie infiammatorie intestinali (IBD – inflammatory bowel disease) e della depressione a queste associata. È questo lo scopo di una sperimentazione clinica recentemente approvata, che conta di arruolare pazienti adolescenti e giovani adulti, tendenzialmente più interessati da depressione correlata a malattia infiammatoria intestinale.

PP-GIP-ITA-0931

Cardiologia

Sodio anziani

Lo studio: la riduzione del consumo di sodio non è non è appropriata negli anziani che non hanno problemi cardiovascolari

Il legame fra il sodio e il rischio di morte cardiovascolare negli anziani è al centro di un articolo, pubblicato su 'Jamda' nel 2018 da un team con prima autrice Diana Lelli dell'Università Campus BioMedico di Roma, insieme a colleghi dell'Azienda sanitaria di Firenze e del National Institute in Aging di Baltimora (Usa).

PP-GEP-ITA-2560

Colesterolo cattivo

Ricerca: colesterolo cattivo fra cause genetiche di SLA, scoperta a Torino

Una ricerca condotta all'ospedale Molinette, in collaborazione con il National Institute of Health di Bethesda negli Stati Uniti e pubblicata su 'Annals of Neurology', dimostra che l'iperlipemia è un fattore di rischio genetico per la sclerosi laterale amiotrofica; anche il fumo di sigaretta ed elevati livelli di attività fisica sono fattori di rischio, mentre un'attività fisica moderata e un maggiore livello di istruzione sono fattori protettivi per la malattia.

Il lavoro apre per la prima volta possibilità di interventi preventivi per la Sla, e permetterà anche di sviluppare nuovi interventi terapeutici di precisione, cioè specifici per gruppi definiti di pazienti.

PP-GEP-ITA-2520

Cuore menoapusa

Studio, bibite light fanno male al cuore delle donne in menopausa

Uno studio a lungo termine realizzato per l'American Heart Association, su oltre 82 mila donne in menopausa di età compresa fra 50 e 79 anni, rivela che preferire bevande ipocaloriche non solo non è una scelta più sana rispetto a quelle zuccherate ma fa aumentare i rischi di ictus e infarto.

I risultati - precisano gli autori – riguardano una coorte di donne in menopausa, pertanto non possono essere estesi a tutta la popolazione.

PP-GEP-ITA-2519

PERICARDIO

Chirurgia: pericardio di bue per ricostruire cuore, a Roma prima italiana

Un intervento di ricostruzione completa dell'atrio del cuore di un paziente di 62 anni, colpito da tumore al polmone, con una protesi biologica di origine bovina.

L'operazione è stata portata a termine all'azienda ospedaliero-universitaria Sant'Andrea di Roma, da un'équipe coordinata dal direttore dell'Uoc di Chirurgia toracica Erino Angelo Rendina. " Viene sfatato il tabù che quando il cuore è infiltrato da un tumore non può essere operato. E' la prima volta in Italia per un intervento di questa estensione e molto probabilmente una prima mondiale", ha affermato Rendina.

PP-GEP-ITA-2521  

Neurologia

Epilessia e autismo

Scoperta nuova causa di epilessia e autismo, studio Gaslini-Nobel

I ricercatori hanno studiato un gruppo di bambini affetti da autismo, epilessia resistente ai farmaci, disturbi del linguaggio e disordini del movimento, e hanno identificato, grazie a tecnologie di analisi genetiche di nuova generazione, mutazioni in un gene chiamato Vamp2.

PP-GEP-ITA-2522